Radio Bologna Uno - Sportivamente Classica
Notizie a cura della redazione de "IL PALLONE GONFIATO"

Sampdoria comunque dominante, Bologna troppo passivo


L’errore dell’arbitro non giustifica il ko di un Bologna passivo e schiacciato da una Sampdoria nettamente più pericolosa

– di Marco Vigarani –

Troppa Sampdoria per un Bologna schiacciato nella propria metà campo (ph. ANSA)

Anche se l’episodio del presunto rigore domina i dibattiti di queste ore, l’analisi della gara racconta una storia molto diversa e spegne sul nascere tante recriminazioni. La Sampdoria ha infatti nettamente legittimato sul campo il proprio successo dominando in gran parte delle voci statistiche dell’incontro a partire da un possesso palla netto (64%) per arrivare in pratica a triplicare il Bologna sia nei tiri in porta (6 a 2) sia nei corner (11 a 4). I padroni di casa hanno tenuto a lungo il controllo delle operazioni affidandosi ad azioni manovrate contro i lanci lunghi su ripartenza dei felsinei che addirittura nel primo quarto d’ora della ripresa hanno lasciato praticamente carta bianca agli avversari che hanno collezionato oltre 7 minuti di possesso palla. Nonostante qualche errore nei passaggi ed alcune palle perse in più, la Sampdoria ha anche avuto un netto dominio territoriale del campo attestando il proprio baricentro sui 60,8 metri con una lunghezza media di 24,1 mentre invece il Bologna si è fatto schiacciare sui 41 metri allungandosi fino ad una media di 29. A favore degli ospiti, anche se di poco, in pratica soltanto il dato finale dei chilometri percorsi per 107,13 contro 106,31.

Le statistiche di Sampdoria-Bologna offerte dalla Lega Serie A

Buon numero di recuperi per Mbaye, protagonista dell’autogol del 3-1 (ph. Getty Images)

Nei dati dei singoli atleti spicca la differenza di rendimento tra Luis Muriel che ha infilato in porta il calcio di rigore dopo 2 tiri fuori ed uno parato mentre invece il compagno Patrik Schick ha depositato in rete l’unico tentativo effettuato. Altrettanto chirurgico anche Blerim Dzemaili, ancora una volta risultato il miglior attaccante del Bologna a maggior ragione visto che praticamente tutti i cross della gara sono stati effettuati dalla Sampdoria con 8 equamente divisi tra Bartosz Bereszynski, Dodo, Vasco Regini e Lucas Torreira. Proprio il giovane mediano blucerchiato ha brillato anche per numero di palle recuperate (ben 9) mentre invece i rossoblù Ibrahima Mbaye ed Erick Pulgar si collocano al secondo posto con 5 a testa. Nel conto delle palle perse invece davanti a tutti troviamo Fabio Quagliarella (9) e Bruno Fernandes (8) seguiti da Simone Verdi e Dzemaili (7 a testa) con lo svizzero che risulta anche il calciatore più falloso della gara con 4 falli commessi. Nella performance atletica invece brillano i due mediani centrali con Pulgar (12.03 km) nettamente davanti all’avversario Torreira (11.86) ma anche ai compagni di squadra Dzemaili (10.98) e Donsah (10.91) a conferma di una buona prestazione complessiva dell’intero centrocampo bolognese.